Il duca

—Perché proprio la canapa?

Crediamo in questa pianta e nei suoi molteplici utilizzi. Per ogni parte della pianta esiste una lavorazione che porta ad un prodotto finale. Dai semi ai fusti, dalle foglie ai fiori. In California ci sono persone che mangiano addirittura le radici… Anche se quest’ultimo utilizzo è molto particolare e poco conosciuto.

 

—Ma è legale?

Sì, il prodotto è legale perché coltiviamo delle genetiche certificate iscritte al registro europeo delle sementi coltivabili. Eseguiamo tutte le procedure di analisi/controllo per certificare che i livelli di THC rientrino nelle soglie consentite.

—Perché controllare, se utilizziamo delle genetiche già certificate alla base?

Essendo una pianta molto versatile, differenti metodi o luoghi di coltivazione possono portare a risultati anche abbastanza diversi. Incide molto l’altitudine con i suoi gap termici maggiori, la presenza di acqua nel terreno o di impianti di irrigazione. Per questo ogni pianta, pur essendo dello stesso seme e certificata, può presentare livelli di THC diversi al momento della raccolta. Il controllo e le relative analisi servono anche all’utente finale per dimostrare che non sta utilizzando delle sostanze non previste dalla legge.

—Utilizziamo concimi o eseguite trattamenti particolari sulle piante?

No. Non concimiamo né eseguiamo alcun tipo di trattamento sulle piante. Irrighiamo con acqua di vena raccolta nei pozzi dei nostri terreni.

 

—Come viene coltivata la nostra canapa in pieno campo?

Con tanto sole, cuore e amore.

 

—Come viene irrigata la nostra canapa?

La nostra canapa viene irrigata con l’acqua dei nostri pozzi, attraverso un’impianto ad ala gocciolante.
Non aggiungiamo nessun tipo di concime durante le irrigazioni estive necessarie.

—Quali sono i processi che portano la nostra canapa direttamente nella bustina?

La nostra canapa viene tagliata a mano sul campo, pulita dal fogliame più grosso e appesa a testa in giù in un locale buio con clima controllato (temperatura e umidità). Dopo un intervallo di giorni che può variare tra i 10 e i 15 inizia la fase di scimatura e pulizia definitiva delle infiorescenze, eseguita rigorosamente a mano. Questo processo è importantissimo perché consente di rimuovere qualsiasi residuo presente nell’infiorescenza. Il fiore, una volta pulito, viene conservato in barattoli di vetro con chiusura ermetica in un locale a clima controllato e viene aperto ad intervalli di tempo regolari fino alla fine del processo di concia. Dal barattolo viene fatta un ulteriore selzione e controllo qualità durante la preparazione delle confezioni richieste.

—Che cosa è il processo di concia?

La concia è un processo essenziale che avviene dopo l’essiccazione. Serve ad esaltare le qualità organolettiche dell’infiorescenza in modo da farla maturare metabolizzando zuccheri e sali residui. Esistono diverse tecniche per svolgere questo processo e ogni coltivatore, in base alla sua esperienza e alle sue possibilità, utilizza quella che ritiene più opportuna.

 

—Come viene seminata la nostra canapa?

La nostra canapa viene seminata tramite una seminatrice a traino direttamente in pieno campo e successivamente diradata a mano lasciando crescere solo gli esemplari migliori.

—Quanto dura il processo di coltivazione dal seme alla raccolta?

Alle nostre latitudini si procede con la semina tra la prima e la seconda metà di Aprile. Essendo una pianta fotodipendente, in linea di massima vegeta fino al solstizio d’estate, per poi prepararsi lentamente con il calare delle ore di luce al processo di fioritura che raggiunge il culmine, a seconda della varietà, nel mese di Agosto.

Con l’arrivo di Settembre ci si prepara alla raccolta, tenendo presente che le prime piogge autunnali, se troppo frequenti, possono essere causa dello sviluppo di muffe dovute a una costante umidità presente nelle infiorescenze.

20181007_181730
20181022_181012
20181126_181707
20180927_165659
WhatsApp Chatta con noi