La duchessa

—Quando nasce il nostro orto?

Essere affascinati dalle numerose potenzialità della terra ci ha uniti fin da subito così, nel 2014, avendo a disposizione dei terreni, abbiamo deciso di fare di questa nostra passione qualcosa di più concreto. Questo fu il primo passo verso la (ancora lontana) nascita dell’Orto del Duca.

 

—Perché proprio l’orto?

L’orticoltura ci è da subito sembrata la scelta migliore perché ci consentiva di assecondare le nostre passioni e allo stesso tempo di avere una buona ricompensa in cambio. La nostra filosofia si basa soprattutto sul concetto di qualità e siamo i primi ad utilizzare il frutto della coltivazione dei nostri campi.
Cibo sano e tanta soddisfazione.

—Come nasce il nostro orto?

Da sempre la curiosità è stata la nostra forza trainante, così non ci siamo mai accontentati di acquistare piantine già pronte da mettere in terra. Ogni anno mettiamo a germinare un gran numero di semi, tante varietà di ortaggi. Questo ci consente di selezionare gli esemplari migliori che poi, una volta pronti, verranno messi a dimora a mano.

—Utilizziamo concimi?

No, arricchiamo il terreno con compost autoprodotto (scarti di ortaggi, scarti di piante, paglia…).

 

—Vengono eseguiti trattamenti sulle piante?

No. Cerchiamo di prevenire utilizzando solo rimedi naturali come ad esempio macerato di ortica, macerato di aglio e cannella, bicarbonato, etc… Se la prevenzione non è sufficiente tendiamo a rimuovere la pianta “ammalata”. Questo spesso ci porta ad avere una produzione molto limitata che utilizziamo primariamente a casa, riservando qualcosa a una ristretta clientela.

—Con che metodo combattiamo le erbe infestanti?

Effettuiamo una pacciamatura a mano con paglia attorno alla base di ogni piantina. Anche se è un lavoro lungo e scomodo, per noi è diventata una filosofia in quanto evitiamo di utilizzare teli in plastica.

 

—Coltiviamo solo ortaggi tradizionali?

No, siamo sempre in cerca di sementi nuove e non convenzionali.

Amiamo il cocomero giallo, le zucchine gialle, i cetrioli bianchi e i peperoni viola.

—Come vengono irrigate le piante una volta in pieno campo?

Il nostro orto ha a disposizione un impianto di irrigazione ad ala gocciolante che viene alimentato dall’acqua dei nostri pozzi.

 

—Vendiamo i nostri ortaggi?

Premesso che coltiviamo il nostro orto primariamente per le nostre esigenze, l’eventuale surplus viene venduto in giornata a una clientela ristretta.

—E se non vendiamo?

In cucina c’è sempre qualcuno con un’idea particolare, pronto a fare dei nostri raccolti magnifiche preparazioni che siamo lieti di offrire a chiunque passi a trovarci. Ci divertiamo a produrre gelati e marmellate con i frutti dei nostri terreni e le fragole dei nostri fragoleti. Ci assicuriamo sempre il fabbisogno di salsa di pomodoro per l’intera annata utilizzando i nostri pomodori, facciamo il pesto con il basilico e lo teniamo per dare un tocco estivo alle fredde giornate invernali!

image00021
image00025-500x500
image00022
image00012
WhatsApp Chatta con noi